La Canada Infrastructure Bank (CIB) ha firmato un protocollo d’intesa per partecipare al progetto Kivalliq Hydro-Fibre, che prevede la realizzazione di una linea di trasmissione elettrica e di fibra ottica lunga 1.200 chilometri e con una capacità di 150 megawatt. Il costo totale del progetto è valutato a CAD 1,6 miliardi.

Il progetto, ancora allo studio, prevede la fornitura di energia idroelettrica e una connessione a banda larga a cinque comunità Inuit e a due miniere nella regione di Kivalliq. L’energia verrà da una centrale idroelettrica da 695 megawatt in fase di sviluppo a Gillam nella confinante provincia del Manitoba. Le comunità e le miniere del territorio Kivalliq attualmente producono energia elettrica usando generatori a diesel.

I partner del progetto sono la Kivalliq Inuit Association (KIA, l’organizzazione Inuit designata a rappresentare le sette comunità della regione), la Sakku Investment Corporation, Anbaric Development Partners (impegnata a costruire l’infrastruttura di trasmissione) e l’Ontario Teachers’ Pension Plan. La KIA deterrà il 51% della joint venture.

I residenti avranno per la prima volta accesso al servizio a banda larga in fibra ottica, che amplierà le opportunità commerciali, i servizi governativi e consentirà la teleassistenza sanitaria.

Il progetto dovrebbe iniziare nel 2023 ed essere portato a termine entro il 2026.

Informazioni: https://cib-bic.ca/en/projects/kivalliq-hydro-fibre-link/
https://www.kivalliqlink.ca/

Recommended Posts