FORTE AUMENTO DEGLI INVESTIMENTI PREVISTO NEL SETTORE MINERARIO DEL QUEBEC

Secondo l’Institut de la statistique du Québec (ISQ) gli investimenti nel settore minerario del Québec cresceranno del 47,6% nel 2021, per superare la soglia dei 4 miliardi di dollari canadesi. Gli investimenti erano crollati del 5,3% nel 2020 a 2,8 miliardi in seguito al rallentamento delle attività provocato dalla crisi sanitaria. Secondo l’ISQ, oro e metalli preziosi sono ancora i minerali più ricercati in Québec, con l’83,5% della spesa totale per l’esplorazione e lo sviluppo. Era dal 2013 che l’industria mineraria quebecchese non investiva dei capitali di questa importanza.

440 MILIONI DI FONDI FEDERALI ALL’INDUSTRIA AEROSPAZIALE DEL QUEBEC

Il governo federale sta investendo fino a 440 milioni di dollari nell’industria aerospaziale del Quebec per sovvenzionare le principali aziende che operano in un settore chiave dell’economia della provincia.

Insieme ai 245 milioni di dollari del governo del Quebec, Trudeau ha detto che il nuovo pacchetto di aiuti per il settore aerospaziale ammonterà a 693 milioni di dollari. Il primo ministro ha detto che il finanziamento sovvenzionerà i progetti sviluppati da tre grandi aziende aerospaziali che operano nella provincia: Bell Textron Canada, CAE e Pratt & Whitney Canada.

Fonte: BNN Bloomberg

INVESTIMENTI AZIENDALI RECORD A MONTREAL IN UNO SLANCIO POST-PANDEMICO

Gli investimenti stranieri nella seconda città più grande del Canada hanno raggiunto un nuovo massimo di 1,8 miliardi di dollari nei primi 6 mesi di quest’anno, con 40 nuovi progetti, creando 6.300 posti di lavoro. Tra i progetti più importanti che sono stati resi pubblici, la francese L’Oreal, una delle più grandi aziende di cosmetici del mondo, ha annunciato il mese scorso che avrebbe ampliato il suo centro di distribuzione nel quartiere di Saint-Laurent, per aggiungere 20.000 pallet di capacità di stoccaggio su un’area di 95.000 piedi quadrati. Anche la SAP Inc., fornitore di soluzioni software aziendali con sede negli Stati Uniti, gia’ da tempo presente a Montreal, ha annunciato che avrebbe investito in un nuova location nella Place Ville Marie della città “per ospitare il futuro del lavoro in un mondo post-pandemico”.

Fonte: The Globe and Mail

L’ESPANSIONE DEL PORTO DI MONTREAL A CONTRECOEUR FA UN NUOVO PASSO

L’Autorità Portuale di Montreal (MPA) sta facendo un nuovo passo verso la realizzazione della sua espansione a Contrecoeur e si prepara a lanciare un processo di appalto design-build-finance-operate and maintain (CCFEE) che sarà aperto alle aziende interessate del settore a livello nazionale e internazionale. Il bando mira a qualificare un certo numero di consorzi nazionali o internazionali che saranno chiamati nei prossimi mesi a presentare una proposta con l’obiettivo di concludere un accordo a lungo termine per il design-build-finance-operate and maintenance del futuro terminal.

Fonte: Le Contrecourant

VANCOUVER APPROVA UNA NUOVA LEGGE PER LA RICARICA DEI VEICOLI ELETTRICI

Il nuovo requisito prevede che il 45 per cento di tutti i posti macchina nei nuovi edifici non residenziali includa infrastrutture di ricarica EV. Con l’aumento della predilezione per i veicoli elettrici da parte degli automobilisti e tenendo in mente il 2030 Climate Emergency Action Plan emesso dalla citta’ di Vancouver che ha come obiettivo quello di avere il 50 per cento di tutti i chilometri della città percorsi da veicoli a zero emissioni, il consiglio comunale si è adoperato al fine di fornire un maggior numero di opzioni di ricarica per soddisfare la crescente domanda. La nuova legge entrerà in vigore il 1° giugno 2022.

Fonte: Electric Autonomy Canada

IL CANADA FINANZIA PROGETTI PER INFRASTRUTTURE NEI TRASPORTI COMMERCIALI

Il National Trade Corridors Fund ha ufficialmente ricevuto una somma aggiuntiva di 1,9 miliardi di dollari mediante la quale i progetti possono ora essere finanziati.

Il fondo assicura che il sistema dei trasporti del Canada sia ben posizionato per attrarre ulteriori investimenti dal settore privato, aiutare le imprese a crescere, creare posti di lavoro e rimanere competitivo durante il periodo di ripresa dalla pandemia. Inoltre, il fondo contribuisce alla stabilita’ a lungo termine e alla gestione delle esigenze di trasporto nelle regioni artiche e settentrionali, per le quali e’ destinato almeno il 15 per cento del finanziamento aggiuntivo.

Fonte: Transport Canada

ELECTRIFY CANADA TRIPLICA I PUNTI DI RICARICA ENTRO IL 2025

Electrify Canada ha annunciato l’aggiunta di 68 stazioni di ricarica alla sua rete canadese nei prossimi quattro anni e mezzo. Il marchio opererà in più di 100 luoghi diversi per un totale di 500 stazioni di ricarica in tutto il Paese. Le posizioni delle stazioni continueranno ad essere selezionate strategicamente nei maggiori centri cittadini e lungo le principali autostrade e strade.

Le nuove stazioni includono le prime installazioni dell’azienda in Manitoba, Saskatchewan, New Brunswick, Nova Scotia e Prince Edward Island. Altre stazioni saranno aggiunte alle reti esistenti in Alberta, British Columbia, Ontario e Quebec.

Fonte: Electric Autonomy Canada

SIGMA FORNIRÀ LE BIGLIETTERIE AUTOMATICHE PER LA METRO DI TORONTO

Sigma, azienda italiana leader nel settore dei sistemi bancari, della bigliettazione self-service e gestione attese, ha appena concluso un accordo con Metrolinx, l’agenzia che si occupa dei trasporti pubblici per la provincia canadese dell’Ontario. L’accordo nasce a seguito di un bando pubblicato dall’agenzia canadese lo scorso ottobre, a cui l’azienda di Altidona ha partecipato con la speranza di poter esportare la propria tecnologia ed esperienza in Nord America, dove ancora non sono presenti. 

L’accordo, di un valore di circa 31 milioni di dollari canadesi, prevede la fornitura delle macchine per la vendita automatica (TVM Ticket Vending Machine) di biglietti per la linea metropolitana dell’area di Toronto e Hamilton per i prossimi 5 anni, con possibilità di proroga del contratto. Oltre alla fornitura delle macchine, l’azienda italiana si occuperà dell’installazione, messa in servizio e manutenzione. Le prime installazioni sono previste per il 2022, mentre la fornitura completa si stima che possa concludersi entro l’anno successivo.

Fonte: Comunicato Sigma

L’ECONOMIA CRESCE MA AUMENTA L’INFLAZIONE

Nell’ultimo aggiornamento delle previsioni economiche pubblicato a metà luglio, la Banca del Canada ha abbassato le previsioni di crescita economica del paese dal 6,5% al 6,0% nel 2021, ma ha aumentato le previsioni di crescita per il 2022 dal 3,7%. al 4,6%. I tassi di interesse di riferimento, fissati all’inizio della pandemia allo 0,25%, sono stati mantenuti e la Banca centrale non prevede di aumentarli prima della seconda metà del 2022. Inoltre, la Banca ritiene che le condizioni economiche del paese siano migliorate abbastanza da giustificare una ulteriore riduzione da 3 miliardi a 2 miliardi di dollari degli acquisti settimanali di obbligazioni. La misura di quantitative easing era stata adottata dal Canada per la prima volta nella sua storia lo scorso anno e si prevede che sarà soppressa entro l’inizio del prossimo anno.

La Banca sottolinea la ripresa in forza dei consumi, grazie anche a un surplus di risparmio di circa 200 miliardi di dollari registrato durante la pandemia dai consumatori e a un ritorno graduale al lavoro. La Banca nota pure che il mercato del lavoro fatica a tornare ai livelli occupazionali di prima della pandemia avendo ancora difficoltà a colmare 550.000 posti di lavoro vacanti. Secondo le previsioni, l’inflazione sarà superiore al 3,0% per il resto dell’anno a causa soprattutto dell’aumento dei prezzi della benzina e si manterrà probabilmente al di sopra dell’obiettivo del 2,0% per i prossimi due anni, spinta da un eccesso della domanda. 

Les Affaires 15 luglio 2021

TAKING ADVANTAGE OF PUBLIC PROCUREMENT OPPORTUNITIES IN CANADA

Webinar invitation: On behalf of the Delegation of the European Union to Canada, it is our pleasure to share with you an invitation to join the forthcoming webinar: “Taking advantage of public procurement opportunities in Canada: A training session for European companies.” The event will take place on Wednesday, May 19 at 10:00 am EST. This training session is geared towards European SMEs that are interested in bidding for public procurement contracts at various levels in Canada.

During the session, participants will learn from two public procurement experts who will share their insights and practical tips on the following points: how does the public procurement market look like in Canada? Where and how to find the right opportunities and information? What are the eligibility criteria and the rules of application? What are the do’s and don’ts? How to maximize the chances of success? Interactive breakout discussions with the speakers will also be offered.

Please click here for more information and to register to the webinar.

The EU-Canada Policy Dialogues Support Facility