Il 28 marzo 2020, causa l’imminente recessione mondiale, la Bank of Canada ha annunciato nuovi interventi volti a stabilizzare i mercati finanziari canadesi.

Per la prima volta nella sua storia, la Bank of Canada è ricorsa al quantitative easing, l’intervento più importante preso fino ad ora, che prevede un acquisto massiccio di obbligazioni canadesi da CAD 5 miliardi settimanali.

Un altro degli importanti provvedimenti presi è il taglio di 50 punti base del tasso d’interesse di riferimento che scenderà allo 0,25%, il livello più basso raggiunto dopo la crisi finanziaria del 2008.

Se la situazione dovesse peggiorare, la banca centrale canadese non nega un possibile aumento negli acquisti di obbligazioni o un possibile ricorso al quantitative easing di durata illimitata, come già attuato dalla Federal Reserve System statunitense.

Sebbene sia previsto un aumento del deficit a livello federale, l’agenzia canadese DBRS conferma la propria valutazione sul Canada a AAA, con trend stabile.

La Bank of Canada prevede una ripresa della crescita economica per la seconda metà del 2020.

Informazioni: https://www.bankofcanada.ca/2020/03/press-release-2020-03-27/

Recommended Posts