Il Partito Liberale del Québec (PLQ) non sosterrà più il progetto LNG Quebec a Saguenay, valutato a CAD 10 miliardi.

Durante la campagna elettorale del 2018 il leader del partito liberale Philippe Couillard si era ritenuto a favore del progetto di gas naturale, ma la coalizione Avenir Québec (CAQ) è ora l’unico partito che sostiene la costruzione del gasdotto.

L’attuale leader liberale Dominique Anglade ha infatti affermato che il contesto in cui la provincia si trova è cambiato e che il nuovo gasdotto non accelererebbe la svolta ecologica e la transizione energetica in Québec.

Il progetto LNG-Quebec consiste nella costruzione di un gasdotto lungo 750 km che trasporterebbe il gas naturale dall’Ontario a un impianto di liquefazione a Saguenay. Il gas naturale liquefatto (GNL) a Saguenay verrebbe poi trasportato all’estero per la via marittima.

Durante l’intero ciclo del progetto, dall’estrazione del gas alla sua liquefazione a Saguenay, il progetto emetterebbe quasi 7,8 milioni di tonnellate di CO2 all’anno, e secondo il partito liberale in un anno annullerebbe quindi tutti gli sforzi fatti dal 1990 per la riduzione dei gas a effetto serra in Québec.

https://energiesaguenay.com/en/project/project-summary/

Fonte: Les Affaires

Recommended Posts