Sono due i consorzi ad essersi qualificati per il progetto Remotely Piloted Aircraft System (RPAS) approvato dal governo del Canada nel 2019. Il Team Artemis, guidato dalla società di difesa e sicurezza L3Harris Technologies e il gruppo guidato dal fornitore militare americano General Atomics Aeronautical Systems. Il progetto ha lo scopo di fornire alle forze armate canadesi veicoli aerei senza equipaggio (droni) sia per scopi di sorveglianza interna che per le missioni. Il contratto di un valore stimato a più di CAD 1 miliardo dovrebbe essere aggiudicato nel 2022-23, con la prima consegna del sistema prevista nel 2024-25.

Fanno parte del consorzio Artemis oltre a L3 Harries, Pratt & Whitney Canada, Airbus, Israel Aerospace Industries (IAI) e tre società di Calgary: Canadian UAVs, ATCO e Lockheed Martin CDL Systems. Artemis prevede di produrre i droni nella provincia del Québec mentre UAVs si occuperà della formazione e dei test, Lockheed Martin del software di controllo del veicolo e ATCO fornirebbe il supporto logistico per il programma.

Fonte: Calgary Herald

Recommended Posts