Sono recentemente ripresi i lavori sul progetto di espansione dell’oleodotto Trans Mountain pipeline, che trasporta petrolio dai giacimenti petroliferi della zona di Edmonton in Alberta fino a Burnaby in British Columbia, dove il greggio viene esportato per via marittima.  

Il progetto di espansione prevede l’aumento delle capacità dell’oleodotto esistente dagli attuali 300.000 barili al giorno a 890.000 tramite la costruzione di 980 km di nuove condutture lungo il percorso dell’oleodotto esistente. Sono previsti inoltre impianti nuovi e modificati, tra cui stazioni di pompaggio e terminali, come anche un nuovo complesso portuale presso il Westridge Marine Terminal a Burnaby (BC). Il costo totale del progetto è valutato tra CAD 7,4 e 9,3 miliardi.  

Il processo di approvazione del progetto aveva incontrato diversi ostacoli fino a quando, nel 2018, il governo federale è intervenuto per acquistare il gasdotto esistente dalla Kinder Morgan Canada per CAD 4,5 miliardi. L’azienda e i suoi investitori stavano perdendo fiducia in quanto l’opposizione politica minacciava di ritardare o impedire la costruzione. Il governo intende portare a termine il progetto per poi rivenderlo al settore privato. 

Si tratta di un progetto strategico per il settore petrolifero in Canada in quanto fornirà una maggiore capacità per sostenere la crescita della produzione di petrolio greggio canadese e garantire l’accesso ai mercati energetici globali.  

Informazioni: https://www.transmountain.com/ 

Recommended Posts